Diecimila metri quadrati di parcheggio ad Astino.

ASTINOOggi il Corriere della Sera dedica una pagina intera al parcheggio di Astino. Il servizio riporta un questionario con domande rivolte ai visitatori (estate 2016) sulla modalità utilizzata per raggiungere il sito. Risposte : a) nessuno ha utilizzato i mezzi pubblici; b) il 65,5% con l’automobile; c) il 28,3% a piedi; d) il 3,5% in bicicletta; e) il 2,8% moto. Attualmente il parcheggio a pagamento di Astino in via Ripa Pasqualina è dimensionato su una superficie di 3.500 metri quadrati, ma l’assetto a regime prevede oltre 10.000 metri quadrati di superficie fondiaria in un’area molto delicata. In una relazione del Centro studi del traffico dello Studio Percudani e Minoia di San Donato Milanese si riporta che “la sosta di via Ripa Pasqualina solleva molteplici problematiche alcune di carattere ambientali e altre di carattere quantitativo”. Naturalmente si rinuncia definitivamente all’opzione (che dovrebbe essere quella privilegiata) del servizio pubblico e si accetta l’accesso con l’auto in misura non coerente con il contesto interessato. Questo quanto riportato dal giornale. Cosa ne pensa il Consiglio comunale di Bergamo? E il Parco dei Colli?  E’ questo il prezzo da pagare per inserire “Il Corso di Alta Cucina” ad Astino al quale qualcuno è tanto affezionato? 

Diecimila metri quadrati di parcheggio ad Astino.ultima modifica: 2017-01-28T12:55:18+00:00da laurora2
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento