Aeroporto Orio al Serio. Promesse tradite

Aeroporto Orio

Aeroporto Orio

 

Terzo Aeroporto d’Italia. Undici milioni di passeggeri in un anno e si lavora per aumentarli. Il nuovo presidente appena eletto (Roberto Bruni) che chiarisce subito : “per adesso non si parla di riduzione dei voli”. Il sindaco Giorgio Gori aveva promesso un percorso inverso, nel senso di puntare all’obiettivo della riduzione dei voli. Intanto la qualità della vita nei quartieri di Colognola, Campagnola e ora anche al villaggio degli sposi peggiora. I ragazzi che giocano negli oratori o nei parchi lo fanno nel tratto di decollo sotto il massimo delle emissioni nocive. La Giunta di Bergamo agisce come un’azienda di promozione turitstica lavorando prevalentemente sugli eventi in centro città. I giornali raccontano questi record degli affari sull’aumento dei voli e dei passeggeri. Ma qualcuno l’ha capito che esistono dei grossi problemi ambientali e dei rischi seri per la salute dei cittadini?

 

Dal Corriere delle sera:

“L’aeroporto di Orio al Serio è al terzo porto per numero di passeggeri tra gli scali italiani. Lo dicono i dati raccolti da Enac nel 2016. Da Orio sono passati circa 11 milioni di persone, pari al 7,3% in più rispetto al 2015. In testa alla classifica c’è Fiumicino con oltre 41,5 milioni 8+3,3%) di passeggeri e poi Milano Malpensa con 19,3 milioni di passeggeri (+4,7%). Quarto Milano Linate con 9,6 milioni (invariato sul 2015). In totale, i passeggeri transitati negli aeroporti italiani nel 2016 hanno superato i 164 milioni con un aumento che sfiora il 5%.

In deciso aumento nel 2016 anche il trasporto cargo (+6,1%), che vede Malpensa al primo posto con un incremento del 7,4% su anno, seguito da Fiumicino e Bergamo. Per quanto riguarda le compagnie aeree, «per il 2016 la graduatoria totale di collegamenti nazionali e internazionali vede al primo posto la compagnia irlandese Ryanair, con Alitalia al secondo posto, ma che si conferma primo vettore per i collegamenti nazionali», si legge nella nota.”